La prima visita in
DERMATOLOGIA ESTETICA Ŕ
gratuita e non impegnativa
 
 
La prima visita in
DERMATOLOGIA ESTETICA Ŕ
gratuita e non impegnativa

Studio Medico Dermatologico Dott.ssa Galina Baranovskaia


CENTRO MEDICO CASTELFIDARDO
Via Castelfidardo, 10
00185 Roma
Mob. 327.1270878
contatti dove siamo chi siamo home page
  Dermatologia estetica
  e clinica
- Invecchiamento della cute
- Decadimento dei Profili: Viso,
  Labbra, Zigomi

- Rughe della pelle
- Discromie o macchie cutanee
- Acne e cicatrici da acne
- Cellulite ed AdipositÓ
  localizzate

- Smagliature
- Ulcere
- Couperose e Rosacea
- Capillari e Teleangectasie
- Iperidrosi
- Alopecie
- Patologie unghiali
- Psoriasi
- Veneree

  Neuropsicofisioterapia
- Auricoloriflessoterapia
- Disordini posturali e scoliosi
- Galleria delle Immagini
- Terapia del dolore

DERMATOLOGIA ESTETICA E CLINICA

Invecchiamento della cute

Le cause dell'invecchiamento della pelle sono:

  • sia di natura fisiologica cioè correlate all'invecchiamento organico generale (senescenza) con il trascorrere del tempo (cronoinvecchiamento) conseguenza della programmazione genetica di ciascun individuo; a queste si sommano danni degenerativi prodotti da un accumulo di radicali liberi, da alterazioni ormonali tipiche della menopausa o da patologie intervenute nel corso della vita;

  • sia legate a fattori esterni ambientali fra cui in particolare i raggi solari (foto invecchiamento). I raggi ultravioletti provenienti dal sole (UVA e UVB) interagiscono con la cheratina sia a livello di cellule superficiali dell'epidermide che più profonde a livello di derma (per questo aspetto gli UVA, più penetranti e meno schermabili, rappresentano un pericolo maggiore) causando la rottura delle fibre di collagene, alterazioni delle fibre elastiche, diminuzione delle cellule immunitarie e un ruolo specifico nella perdita della regolare funzionalità dei melanociti, cioè delle cellule preposte alla produzione del pigmento melanina cui conseguono varie forme di discromia della pelle.

Le due azioni, nella maggior parte dei casi, agiscono insieme accelerando i processi di decadimento e si concentrano principalmente nelle parti scoperte del corpo: Viso, Collo, Decolletè, Mani ed in parte Braccia. La cute invecchiata si presenta meno tonica e meno elastica, sottile e fragile, con ispessimenti anomali ed accentuazione delle rughe nelle parti esposte ai raggi solari a cui si associano, in genere, lesioni pigmentarie,cheratosi,displasie. .
I trattamenti estetici anti-aging puntano a rendere la pelle più liscia, tonica ed elastica e lo sguardo più riposato e giovanile, grazie alla produzione di nuovo collagene ed alla formazione di uno strato superficiale completamente nuovo.
-
Fra le tecniche utilizzate nel nostro Studio Medico (a seconda dello stato più o meno compromesso della pelle), vengono attuate la Biorivitalizzazione, il Biolifting, il Peeling integrati con applicazioni di Medicina Quantica (raggio laser, luci pulsate e campo magnetico costante) . Un salto di qualità assoluto, sia dal punto di vista dei risultati che da quello dei rischi indotti, è rappresentato dal trattamento di "Skin Resurfacing" che operiamo mediante la tecnologia di nuova generazione Laser Fraxel RE:Dual 1550/1927 con cui abbiamo portato a buon fine un gran numero di casi complessi,che altrimenti avrebbero dovuto essere trattati con il Peeling Chimico, tecnica ben più invasiva. Una nota specifica merita infine la sinergia che abbiamo sperimentato positivamente quando si integrino le tecniche di Biorivitalizzazione e di Biolifting che operano direttamente sulle aree da trattare con l'Agopuntura Clinica che opera sui punti classici di agopuntura.


Decadimento dei Profili: Viso, Labbra, Zigomi

Qui di seguito viene trattato l'argomento dell'intervento sul profilo del viso e del ripristino dei volumi delle labbra e degli zigomi con approccio non chirurgico.
E' clinicamente noto che, con il progredire del tempo, il naturale trofismo dell'ipoderma (tessuto adiposo sottocutaneo) viene meno e ciò determina lassità cutanea del profilo mandibolare, del sotto-mento, delle guance e delle sopracciglia. Un'ipotrofia di questo tessuto grasso, che funge da base di appoggio della cute, determina un adagiamento di questa su un cuscinetto ridotto in volume e con uno spessore distribuito in modo disuniforme. Contestualmente lo strato di derma, che poggia sull'ipoderma, vede un progressivo indebolimento della struttura fibrosa di collagene ed elastina, a causa di una ridotta capacità di espellere radicali liberi e tossine e di un ridotto livello delle sostanze nutrienti quali sali minerali, vitamine A, C, E ecc. che ne stimolano la naturale produzione da parte dei fibroblasti. Ciò comporta una minor resistenza meccanica, una ridotta elasticità ed un peggioramento del tono della pelle. Sempre nel derma si verifica una contrazione della matrice extracellulare (Sostanza Fondamentale) costituita da un gel di polisaccaridi fra cui l'acido ialuronico (capace di attrarre a sè un gran numero di molecole di acqua) con conseguente riduzione del turgore, grado di idratazione e morbidezza della pelle. Infine guardando allo strato esterno, cioè l'epidermide, si osservano modificazioni negative nel processo fisiologico di migrazione delle cellule cheratinociti (con contestuale accrescimento del contenuto in cheratina) verso la superficie esterna della pelle dove creano uno strato corneo protettivo soggetto ad un continuo ricambio. La modificazione di tale processo, influenzato ulteriormente in modo negativo da agenti esterni (raggi solari in particolare), determina patologie (ad esempio psoriasi) o la nascita di inestetismi (ad esempio iperpigmentazione).
Questi fenomeni, cui se ne aggiungono molti altri (come il cattivo funzionamento delle ghiandole sudoripare e sebacee) dei quali qui non si tratta per brevità, si traducono nella perdita di tensione, idratazione, elasticità e tonicità della pelle con formazione di pieghe, vuoti, zone depresse ed inestetismi superficiali, spingendo molte persone ad affrontare interventi chirurgici di lifting.
Nel nostro Studio attuiamo esclusivamente strategie di lifting non chirurgico puntando al ripristino dei volumi del volto mediante iniezioni di composti biocompatibili. L'intervento sulla volumetria ha come effetto diretto il sollevamento dei tessuti del viso ed il riequilibrio dei volumi delle labbra e degli zigomi, oltre alla riduzione delle rughe, nel rispetto della mimica del volto.

Nella esperienza clinica maturata nel nostro Studio Medico abbiamo ampiamente verificato che il Biolifting e/o il trattamento Filler con prodotti biocompatibili conducono a risultati ottimi quando siano integrato con applicazioni di Medicina Quantica e di Agopuntura Clinica.
Quando siano presenti inestetismi particolari quali cicatrici, macchie cutanee ecc. proponiamo programmi che, in una corretta sequenza temporale, prevedano anche applicazioni di Laser Fraxel RE:Dual 1550/1927 con eccellenti risultati dal punto di vista estetico complessivo.

Di particolare efficacia per l'estetica del viso e del collo è la recente tecnologia del lifting senza bisturi attuata, nel nostro Studio Medico, mediante fili intradermici riassorbibili (V-lifting)


Rughe della pelle

Si è avuto modo di esaminare nei precedenti capitoli Invecchiamento della Cute e Decadimento dei Profili: Viso, Labbra, Zigomi come la pelle sia soggetta ad un'insieme di azioni negative endogene (senescenza) ed esterne (raggi solari innanzitutto, inquinamento ambientale, fumo, alcool, stress ecc.) che ne determinano l'invecchiamento più o meno precoce con perdita di compattezza, resistenza, elasticità, tono, turgore e morbidezza. Tutto ciò crea i presupposti per il formarsi di pieghe e solchi e cioè delle Rughe della pelle.

trattamenti laser rughe pelle tecnica Roma laser fraxel

Generalmente le rughe vengono inquadrate in quattro categorie:

  • Rughe d'espressione sono quei solchi che si formano sul volto a causa dell'azione esercitata sulla pelle dai muscoli mimici. In età giovanile scompaiono non appena cessa l'azione del muscolo. Già dopo i 30 anni cominciano a permanere accentuandosi sempre più, con il trascorrere del tempo, per la progressiva perdita di elasticità ed idratazione della pelle che non riesce più a seguire il movimento imposto dai muscoli mimici. Le rughe d'espressione si distinguono in:

    - frontali orizzontali (mimica dell'attenzione);
    - glabellari fra le sopracciglia (mimica della concentrazione);
    - perioculari sotto le orbite e laterali od "a zampa di gallina" ;
    - naso-geniene fra gli angoli della bocca ed il naso e sugli zigomi (mimica della gioia);
    - periorali fra il naso ed il contorno superiore della bocca o "codice a barre" ;
    - labio-geniene:ai lati della bocca verso il bordo mandibolare o "rughe della marionetta" (mimica della tristezza);
    - trasversali del collo legate al muscolo platisma

trattamenti laser rughe espressione pelle tecnica Roma laser fraxel

  • Rughe attiniche o glifiche, sono il risultato del fotoinvecchiamento, fenomeno già descritto nel capitolo Invecchiamento della Cute. Dal punto di vista morfologico queste rughe appaiono come un'accentuazione della normale trama cutanea e sono più evidenti su pelle chiara esposta per tempi prolungati ai raggi ultravioletti. La progressiva perdita di elasticità conferisce alla cute un aspetto inizialmente "corrugato", successivamente "a pergamena" ed infine, in uno stadio avanzato "a tessuto sgualcito".

  • Rughe gravitazionali sono il risultato del cedimento del sistema fibroso (collagene ed elastina) per effetto del cronoinvecchiamento e quindi non più in grado di controbilanciare la forza di gravità. Gli effetti di questa forza sono particolarmente evidenti nella parte inferiore e superiore delle palpebre, sulle guance e sul collo. Accumuli di grasso si hanno sul mento, intorno alla mascella e nelle linee naso-labiali. Nascono così:

    - solchi naso-genieni, accentuati dallo scorrimento del tessuto adiposo
    - le rughe labio-geniene accentuate dall'abbassamento degli angoli della bocca
    - ptosi delle sopracciglia e delle palpebre
    - borse laterali e "doppio mento".

    Inoltre con l'età anche il tessuto osseo dello scheletro facciale si riduce favorendo ulteriormente i sopracitati fenomeni di rilassamento della cute.

  • Pieghe da sonno sono asimmetriche nel senso che si sviluppano solo su un lato del viso, poiché sono causate dalla postura notturna prevalente. Sono localizzate a livello fronto-temporale nell'uomo, e sulle guance nella donna.
    Inizialmente sono reversibili nel senso che scompaiono variando la posizione del sonno. Con il progredire degli anni tendono a divenire permanenti.

Per definire un programma di trattamento estetico delle rughe è indispensabile un'accurata diagnosi preliminare mirante ad individuare le cause, la tipologia e lo stato, più o meno avanzato, di decadimento della cute. Questo tipo di analisi diagnostica ci permetterà di scegliere i trattamenti più adeguati fra quelli illustrati nella nostra pagina METODICHE E TECNICHE. La Biorivitalizzazione, il Biolifting, il Filler, il Botox, il Peeling vengono scelti a seconda del tipo di rughe, della zona del volto e della profondità di intervento necessario. Nella nostra esperienza la combinazione o, in alcuni casi, la sostituzione di alcuni di essi con applicazioni di Medicina Quantica hanno permesso di raggiungere risultati eccellenti. Risultati di ottimo livello sono stati anche raggiunti mediante l'uso del Laser Fraxel RE:Dual 1550/1927 in trattamenti di "Skin Resurfacing".


Discromie o Macchie cutanee

Nel capitolo Invecchiamento della Cute si è avuto modo di constatare come ai fenomeni tipici del cronoinvecchiamento si sommino gli effetti del fotoinvecchiamento e come questi giochino un ruolo specifico nella perdita della regolare funzionalità dei melanociti, cioè delle cellule preposte alla produzione del pigmento melanina che insieme all'emoglobina ed ai carotenoidi (pigmenti gialli) contribuiscono al colorito della pelle. La perdita di funzionalità nel ciclo di produzione della melanina e la sua disuniforme distribuzione è la causa delle varie forme di discromia. Si descrivono di seguito due tipologie di discromia.

A. L'ipomelanosi è un forma di discromia derivante da una ridotto presenza di melanina nella pelle o dalla sua completa assenza. Ciò è dovuto al cattivo funzionamento dei melanociti che non sono in grado di produrre adeguate quantità di melanina. La forma
più comune è la vitiligine caratterizzata proprio da chiazze chiare dovute alla mancata attivazione dei melanociti nella cute. I due sessi sono colpiti nella medesima percentuale e può insorgere a qualunque età, anche se si presenta più frequentemente nel giovane adulto. L'origine è sconosciuta anche se si ipotizzano fra le cause fattori autoimmuni e predisposizione genetica.

B. L'ipermelanosi è caratterizzata da un incremento anomalo della melanina che coinvolge non solo lo strato superficiale della pelle, ma anche quelli più profondi. La conseguenza di questa iperpigmentazione è la nascita di macchie che possono assumere colorazione diversa da bruno marrone nelle forme più superficiali a grigio bluastro per le discromie che hanno origine negli strati più profondi del derma. Si distinguono vari tipi di macchie:

  • Melasma o Cloasma: le macchie compaiono più frequentemente in donne in età matura e sono localizzate prevalentemente sugli zigomi, sulla fronte, sul labbro superiore e più raramente sul naso e mento. In estate assumono una maggiore evidenza,mentre tendono a schiarirsi nel periodo invernale. Oltre ai fattori già esposti, giocano un ruolo importante le modificazioni ormonali sia di origine naturale (menopausa) sia nei casi di terapie ormonali a scopo terapeutico o contraccettivo. Variazioni dei livelli ormonali sono causa frequente di ipermelanosi anche in donne giovani in gravidanza; in questi casi si parla di Cloasma gravidico o Macchie da gravidanza. Questo tipo di macchie generalmente tende a scomparire dopo il parto.

trattamenti laser melasma cloasma pelle tecnica Roma laser fraxel

  • Lentigo senili: sono macchie color bruno o nocciola, di forma rotondeggiante, tipiche della senescenza e che compaiono nelle zone generalmente esposte ai raggi solari: mani, decolleté e viso.

trattamenti laser lentigo senili tecnica Roma laser fraxel

  • Lentiggini: rappresentano un caso di iperpigmentazione, locale o generalizzata, legata a fattori genetici, sono infatti causate da un eccesso di melanina prodotta da un numero di melanociti notevolmente accresciuto rispetto alla norma. Si presentano sotto forma di piccole macchie cutanee di colore marrone chiaro, di forma tondeggiante, lisce al tatto. Sono più frequentemente presenti negli individui (uomini e donne) di carnagione chiara. Possono avere distribuzione locale, ma in genere hanno una distribuzione generalizzata su tutto il corpo anche nelle parti non esposte al sole: questo è un carattere distintivo rispetto alle efelidi.

trattamenti laser lentiggini tecnica roma laser fraxel

  • Efelidi: sono chiazzette pigmentate, di colore marroncino chiaro distribuite sul viso, torace e braccia. Compaiono nell'infanzia e persistono per tutta la vita, accentuandosi soprattutto durante la stagione estiva. Esse si differenziano dalle lentiggini per il colorito più chiaro, per la variazione stagionale e per il fatto che non si distribuiscono su tutto il corpo. Sono dovute all'azione dei raggi ultravioletti presenti nelle radiazioni solari che soprattutto negli individui biondi o rossi, inducono una produzione irregolare di pigmento nei melanociti dell'epidermide.

Nelle discromie, sopra illustrate, che rientrano nella categoria della ipermelanosi o iperpigmentazione i trattamenti piuttosto invasivi (peeling, dermoabrasione ecc.) possono essere oggi rimpiazzati dal Laser frazionato. Particolarmente efficace si rivela in questo senso il Laser Fraxel RE:Dual 1550/1927.
Nelle applicazioni effettuate nel nostro Studio Medico si è avuto modo di constatare l'elevata efficacia di questa tecnologia che, grazie alle due lunghezze d'onda agenti contemporaneamente una più in superficie e l'altra in profondità, consente di intervenire con ottimi risultati estetici e senza effetti invasivi su tutti i tipi di macchie cutanee da iperpigmentazione.


Acne e cicatrici da acne

L'acne è una malattia della pelle, che si evidenzia con brufoli, foruncoli e punti neri. Si sviluppa nell'età della pubertà o in età giovanile e colpisce viso, spalle, dorso e torace. E' caratterizzata da un processo infiammatorio del follicolo pilifero e della ghiandola sebacea annessa. La patologia si sviluppa quando la ghiandola emette sebo in eccesso che il poro, da cui fuoriesce il pelo, non riesce a smaltire. Si assiste ad un'otturazione del follicolo che si riempie di sebo e detriti epiteliali. Si realizza in tal modo un comedone chiuso che all'esterno appare come un pallino bianco (brufolo) nel cui interno si sviluppa un'infiammazione batterica che può portare alla rottura dell'epidermide con formazione di papule e/o pustole (foruncoli) o in caso contrario, quando l'epidermide resiste, alla formazione di cisti e noduli. Nei casi in cui non si verifica l'otturazione del follicolo (comedone aperto) in superficie si formano punti neri, che generalmente non sono sede di infiammazione.

trattamenti patologie pelle tecnica laser Roma

Esistono diversi tipi di acne, ma la più diffusa è l'acne giovanile, che a partire dalla pubertà completa il suo ciclo prima dei 30 anni. Nei casi più gravi può lasciare sulla pelle vistose ed antiestetiche cicatrici.

cura cicatrici roma

Le cicatrici da acne rappresentano un tipo di inestetismo in grado di creare un forte disagio nel soggetto interessato. Comunemente si presentano infossate o piane, meno frequentemente appaiono rilevate. Hanno un colorito più chiaro della pelle circostante e sono prive di peli.

Nel nostro Studio Medico per il caso dell'acne abbiamo sviluppato un'approccio non invasivo (in sostituzione del peeling) basato su applicazioni di Medicina Quantica integrate con sedute di Biostimolazione. Per le cicatrici da acne ma anche per le cicatrici post-chirurgiche o di origine traumatica otteniamo eccellenti risultati mediante applicazioni del Laser Fraxel RE:Dual 1550/1927 utilizzando una od entrambe le lunghezze d'onda a seconda del tipo e della profondità della cicatrice.



Cellulite ed Adiposità localizzate

Con il termine Cellulite si fa riferimento ad una vera e propria patologia denominata Panniculopatia Edemato-Fibro Sclerotica (PEFS); si tratta di un processo degenerativo a carico del tessuto adiposo sottocutaneo (pannicolo) e si sviluppa di frequente nelle zone di Adiposità Localizzata (AL), cioè di accumulo di cellule di grasso, che di per sé non rappresenta un fatto patologico. Alla base della Cellulite c'è un'alterazione del microcircolo veno-linfatico con conseguente riduzione dell'apporto di ossigeno al tessuto che si traduce progressivamente nella stasi circolatoria. Nasce da ciò una tendenza all'accumulo, negli interstizi cellulari, di liquidi e soprattutto cataboliti cioè di sottoprodotti del metabolismo espulsi dalle cellule e non più drenati via. La sofferenza delle cellule, che non riescono ad espellere i cataboliti, si traduce in fibrosi ed infine sclerosi del tessuto. Contestualmente si sviluppano nuove fibre di collagene che legano fra di loro le cellule di grasso (adipociti) con la formazione di noduli sottocutanei che crescendo divengono palpabili e spesso dolorosi. La Cellulite è una patologia molto diffusa, colpisce infatti l'80% delle donne principalmente di razza bianca.
Le aree colpite sono i pilastri ascellari, l'addome, i glutei, il pube, la zona trocanterica, la fascia interna del ginocchio, la zona perimalleolare. Clinicamente si osserva che la superficie cutanea è ondulata o a trapunta. Alla palpazione sono apprezzabile i noduli ipertrofici sottocutanei. Se si esercita una pressione si può indurre dolore.
Nella forma molle, tipica delle donne di media età, la zona colpita dalla Cellulite presenta una una pastosità di tipo edematoso-gelatinoso. Nel movimento,ad esempio passando dalla posizione supina a quella eretta, si osserva una ondulazione della cute a budino.
Nella forma dura, frequente nelle donne giovani, la cute è compatta ed adesa agli strati sottostanti e non è influenzata dal movimento e tale rimane fino alla fibrosi.

Nel nostro Studio Medico eccellenti risultati, nel trattamento della cellulite, vengono raggiunti integrando interventi di Mesoterapia con applicazioni di Medicina Quantica (tecnologia russa RIKTA) ed Agopuntura Clinica. Si sviluppa in tal modo una forte sinergia in grado di intervenire direttamente sulle cause della cellulite ed in particolare sulla stasi circolatoria.



Smagliature

Le smagliature (atrofie dermo-epidermiche a strie) sono delle cicatrici che si presentano sulla pelle, e rappresentano l'esito finale della rottura delle fibre elastiche del derma nelle zone dove questo abbia perduto resistenza elastica a seguito dell'atrofizzazione del tessuto. Un caso tipico è quello dell'addome delle donne in gravidanza in cui la trazione cui viene sottoposto il derma supera la capacità di resistenza elastica e si evidenziano dei segni di fratture di forma lineare, inizialmente di aspetto rossastro, che, con il completamento della cicatrizzazione, si attenuano diventando striature lievemente infossate di colore biancastro e lucide. Situazioni analoghe si verificano quando si hanno variazioni della forma del corpo come nello sviluppo adolescenziale, nel caso di un aumento di peso dopo una dieta, o di un rapido aumento di massa muscolare. Le zone più colpite sono addome, seno, glutei, cosce e fianchi. L'età di insorgenza e la localizzazione delle smagliature variano in base al sesso: nelle femmine cominciano a comparire nel periodo della pubertà e si amplificano fortemente in caso di gravidanza, mentre nei maschi si sviluppano un po' più tardi nel periodo adolescenziale.

studio medico Roma trattamenti malattie pelle smagliature laser

Nel trattamento delle smagliature un vero salto di qualità si è avuto con l'ingresso del laser frazionato.

Nel nostro Studio Medico otteniamo risultati di elevata qualità mediante applicazioni della recente tecnologia Laser Fraxel RE:Dual 1550/1927 utilizzando una od entrambe le lunghezze d'onda a seconda del tipo e della profondità della lesione.


Ulcere

L'ulcera degli arti inferiori è una lesione della pelle la cui cicatrizzazione avviene lentamente e con difficoltà o può anche non avvenire. Per la quasi totalità (90-95%) sono di origine vascolare e di queste oltre il 60% sono di natura venosa, 10% di natura arteriosa e circa 20% di natura mista.

Le più frequenti, le cosiddette ulcere venose, sono quelle dovute ad insufficienza venosa cronica dovuta al cattivo funzionamento delle valvole venose con conseguente accumulo di sangue nelle vene, formazione di vene varicose ed aumento di pressione, Ciò favorisce il passaggio di liquidi e di componenti del sangue dal sistema vasale ai tessuti circostanti, compromettendo l'apporto di ossigeno e di sostanze nutritive ai tessuti colpiti. La colorazione della cute subisce delle alterazioni, i piedi e le gambe si gonfiano.

Per la nascita dell'ulcera è sufficiente un trauma, anche piccolo, su una pelle resa edematosa e atrofica dalla stasi venosa. Le ulcere possono essere asintomatiche, ma divengono molto dolorose quando vi si annidino batteri che creano infezione. A causa dei dolori, i pazienti tendono a non muovere la gamba colpita con conseguente peggioramento della stasi venosa. Si instaura così un circolo vizioso.

Il trattamento periodico base per tutte i tipi di ulcera prevede l'eliminazione del tessuto necrotico e dell'essudato infiammatorio, il mantenimento della ferita umida e il controllo delle infezioni. Il tutto deve essere associato ad un'azione di stimolo della cicatrizzazione e riepitelizzazione. Per l'ulcera venosa è inoltre fondamentale la terapia compressiva controllata delle vene attuata mediante bendaggi elasticizzati. Questi, comprimendo le vene in modo controllato, ne determinano deformazioni della sezione in grado di favorire l'aumento del flusso sanguigno con conseguente riduzione dei fenomeni di stasi venosa.

trattamenti patologie pelle tecnica laser Roma

Sulla base della nostra esperienza una importante accelerazione dei processi di cicatrizzazione, anche in situazioni croniche particolarmente complesse, si ottiene attuando l'azione di rivitalizzazione mediante sedute di Medicina Quantica (tecnologia RITKA) integrate con applicazioni di Agopuntura Clinica.


Couperose e Rosacea

La couperose si manifesta prevalentemente nelle donne ed è un' inestetismo cutaneo che interessa per lo più il volto (guance e/o lati del naso), dove si evidenziano macchie di colore rosso dovute alla dilatazione dei capillari, che costituiscono un reticolo reso evidente dal ristagno di sangue. Il fenomeno tende ad accentuarsi dopo i pasti oppure dopo esposizioni al caldo o al freddo. Queste forme di arrossamento del volto inizialmente si manifestano e scompaiono in modo reversibile. Tuttavia col passare del tempo si assiste ad un aumento della frequenza che causa una perdita di elasticità dei capillari e la nascita microteleangectasie diffuse, rendendo il fenomeno irreversibile e consolidando la forma di inestetismo denominata couperose. In taluni casi la couperose non dev'essere sottovalutata, per il fatto che può celare una manifestazione dermatologica più grave denominata rosacea.

La rosacea o acne rosacea, diversamente dalla couperose, rappresenta una vera e propria alterazione patologica della pelle, che interessa di solito l'area centrale del volto e si manifesta con un eritema complicato da teleangectasie e da lesioni (papule e pustole) simili a quelle dell'acne. Se il problema viene sottovalutato o non trattato, la malattia progredisce e può deturpare il volto. Questa dermatosi si presenta prevalentemente nelle persone di sesso femminile, di mezza età e di carnagione chiara. Oltre ai problemi cutanei, la rosacea può provocare, seppur raramente, manifestazioni oculari (es. blefarocongiuntivite) e cheratite.

Non sono note le cause della rosacea. A volte la si ritrova in più componenti della stessa famiglia, il che fa ritenere che fra le cause vi sia la componente genetica. Altri fattori indagati sono i raggi ultravioletti, alcuni radicali liberi, alcuni neuropeptidi, fattori autoimmuni e infettivi: di recente è stata studiata una possibile correlazione con l'infezione da Helicobacter pylori. Questo fattore determinerebbe una reazione infiammatoria, portando i leucociti a fuoriuscire dalla sede microvascolare e innescando così gli eventi che conducono alla formazione di pustole e papule infiammatorie.
La non conoscenza delle cause della rosacea rendono incerti tutti i metodi di cura che puntano a debellare le cause della patologia. Ad oggi, dopo i grandi progressi della tecnologia laser , il miglior metodo di cura è proprio l'atto chirurgico operato mediante laserterapia in cui Il calore sprigionato dai raggi monocromatici selettivi distruggono le strutture vascolari anomale eliminando le lesioni.

Nella nostra esperienza, maturata attraverso l'utilizzazione della Medicina Quantica (raggio laser associato a luci pulsate infrarosso e visibile e campo magnetico costante) si sono potuti constatare ottimi risultati quando si associ l'Agopuntura Clinica nel trattamento in studio.


Capillari o Teleangectasie

Le Teleangectasie, piuttosto che da capillari veri e propri, sono costituite da piccolissime vene dilatate con diametro inferiore ad 1 mm che si strutturano in reti di forme più o meno estese e diversificate. Le tipologie di Teleangectasie sono correlate alle cause scatenanti. Fra le più frequenti si ricordano:

  • Teleangectasie da disturbi circolatori (insufficienza venosa): chi è predisposto tende ad averne sempre di più nel tempo; interessano piedi, gambe e cosce;
  • Teleangectasie varicose-reticolari: anche queste rappresentano i sintomi di insufficienza venosa; sono collegate a reti di varici che le alimentano;
  • Teleangectasie da squilibri ormonali; sono originate dall'azione degli estrogeni sulle pareti dei piccoli vasi sanguigni: sono tipiche delle donne in gravidanza, in menopausa o che assumono la pillola anticoncezionale; interessano soprattutto le cosce;
  • Teleangectasie, con trama molto sottile, causate dalla debolezza intrinseca del sistema capillare che non è in grado di resistere al calore o al freddo eccessivo e/o all'esposizione ai raggi UV: colpiscono prevalentemente la parte finale delle gambe;
  • Teleangectasie matting sono quelle che si manifestano a seguito di interventi chirurgici o di trattamenti con sostanze sclerosanti. In genere regrediscono in pochi mesi spontaneamente.

Nel nostro Studio Medico, dopo un'accurata diagnosi clinica mirante ad accertare le cause con particolare attenzione alla eventuale presenza di disturbi circolatori, viene deciso un programma di sedute basato sulla tecnica della Scleroterapia integrata con Agopuntura Clinica.


Iperidrosi

La sudorazione è un fenomeno fisiologico necessario per la regolazione della temperatura corporea. L'evaporazione del sudore avviene infatti a spese di calorie sottratte al corpo e pertanto, in condizioni climatiche caratterizzate da temperature elevate, determina uno smaltimento di calore corporeo e di conseguenza la regolazione della temperatura. La secrezione del sudore, attraverso le ghiandole sudoripare, è mediata attraverso stimoli nervosi del sistema nervoso simpatico.

L'iperidrosi cioè la sudorazione eccessiva è un disturbo che si verifica quando il meccanismo della mediazione nervosa è sovra-regolato e conduce a produrre un eccesso di sudore in alcune parti del corpo. Partendo dalla considerazione che una gran parte delle ghiandole sudoripare é localizzata nelle mani, in caso di cattiva regolazione, si ha proprio nelle mani la forma più frequente di iperidrosi denominata iperidrosi palmare. Anche se con minor frequenza altre regioni del corpo come le ascelle, i piedi, il tronco e le coscie possono essere affette da questo disturbo. Si distinguono due tipologie di Iperidrosi:

  • primaria quando non si conoscono le cause, si parla in questo caso di forma idiopatica ed è il caso piu comune. Normalmente inizia in etá adolescenziale e l'ansia puó essere un fattore scatenante in grado di instaurare un circolo vizioso e di creare un grave imbarazzo nelle relazioni sociali.
  • secondaria quando l'iperidrosi (in questo caso generalmente diffusa in tutto il corpo) fa parte dei sintomi di una patologia nota quali: Ipertireoidismo, Terapia ormonale di tumori maligni , Malattie psichiatriche, Obesità.
    Nelle forme di Iperidrosi primaria ed in quelle secondarie, nelle quali non si riesce ad intervenire sulla causa, il trattamento non può che essere di tipo sintomatico.

Nel nostro Studio Medico un'elevata percentuale di successi, specie nelle forme ascellari e palmari, viene ottenuta mediante iniezioni di Tossina Botulinica (Botox). Questa infatti ha la capacità di bloccare il segnale nervoso che agisce sulle ghiandole sudoripare, le quali non rispondono più allo stimolo del sistema simpatico e cessano pertanto di produrre sudore in eccesso.


Alopecie

Alopecia è lo stato che consegue al processo di diminuzione della qualità (colore, spessore) e della quantità di capelli fino alla loro scomparsa. La caduta dei capelli è anche denominata effluvium o defluvium e la condizione che ne risulta è definita Alopecia. Ne esistono varie forme classificabili, dal punto di vista della reversibilità, in:

  • cicatriziali cioè irreversibili, come si verifica ad esempio in casi traumatici (incidenti,ustioni e simili) od in caso di malattie (infettive, tumorali, ereditarie ecc.)
  • non cicatriziali, potenzialmente reversibili.

Circa la conformazione delle Alopecie si hanno:

  • Alopecia androgenetica o calvizie comune, è ereditaria e riguarda principalmente gli uomini, in piccola misura le donne. Spesso si presenta molto precocemente durante la gioventù, ma in alcuni casi può comparire più tardi. Risponde a fattori genetici o androgenetici che conducono ad una miniaturizzazione dei follicoli pilo sebacei con conseguente trasformazione dei capelli in peli piccoli e fragili, fino alla loro scomparsa;
  • Alopecia areata, in cui si verifica una caduta a chiazze di forma circolare uniche o multiple distribuite nel cuoio capelluto, ma anche in altre sedi come la regione della barba nel maschio. Riguarda sia gli uomini che le donne e non se ne conoscono le cause. E' generalmente riferita allo stato di stress e può essere reversibile, ma anche soggetta a ricadute;
  • Defluvium Telogenico che porta ad un notevole incremento del numero dei capelli in caduta da ogni parte del cuoio capelluto. a seguito di malattie croniche o di febbri, stress emotivi, parto, etc. I capelli cadono facilmente, sono fragili e di aspetto debole. Fra le cause si ricordano: l'ipotiroidismo ed i disturbi endocrini, alcuni tipi di farmaci (anticoagulanti, chemioterapici, psichiatrici, anticoncezionali ecc.) ed infine cause di tipo metabolico e la malnutrizione;
  • Alopecia seborroica, nasce come conseguenza dell'eccesso di produzione di grasso da parte della ghiandola sebacea. In casi estremi questo eccesso di sebo può provocare irritazioni e bruciori del cuoio capelluto, oltre a problemi di forfora e caduta dei capelli. Le cause possono essere diverse: da cause organiche ( ad es. problemi ormonali) a situazioni di stress ed ansia, da un'alimentazione ricca di grassi animali all'uso di prodotti per capelli aggressivi;
  • Alopecia universale con cui ci si riferisce alla perdita di tutti i capelli e di tutti i peli del corpo.

trattamenti patologie pelle tecnica laser Roma

Nel nostro Studio Medico trattiamo le Alopecie reversibili ed in modo prevalente l'Alopecia androgenetica utilizzando la tecnica della Mesoterapia finalizzata ad un apporto (nel cuoio capelluto) di un cocktail contenente aminoacidi, vitamine, oligoelementi, composto vasodilatatore oltre ad un anestetico. Lo scopo è quello di migliorare la microcircolazione e di contrastare gli effetti degli androgeni e dell'enzima 5 alfa-reduttasi responsabile della perdita dei capelli. Risultati di ottimo livello (a seconda del tipo di diagnosi) sono stati ottenuti integrando o sostituendo completamente la Mesoterapia con applicazioni di Medicina Quantica (raggio laser associato a luci pulsate infrarosso e visibile e campo magnetico costante) e di Agopuntura Clinica.

Torna su

  Tecnologie di nuova
  generazione
- Laser Fraxel (macchie e cicatrici)
- Immagini Fraxel
- Laser Alessandrite long pulse (epilazione definitiva)
- Laser Alessandrite q-switched (tatuaggi)
- Radiofrequenza Unipolare (lassitÓ cutanea)
- Ultrasuoni a Cavitazione (adipositÓ localizzata)
- Medicina Quantica
  (Tecnologia RITKA)

- CRM Terapia
- NM 5000 Stimolatore
- Baropodometro Elettronico

  Metodiche e Tecniche
- V-Lifting
- Agopuntura Clinica
- Biorivitalizzazione cutanea
- Biolifting
- Filler
- Botox
- Peeling chimici
- Mesoterapia
- Scleroterapia
- Vacuum terapia

  Laser Fraxel Dual
  1550/1927
laser fraxel trattamenti laser patologie pelle tecnica roma

  Copyright 2017 - www.dermatologiaestetica.eu Created, hosted & SEO by MONDOWEB